Sunday, 28 September 2008

1:10:39

Ieri mi sono fatta un bel giro fra Notting Hill e Holland Park con i ragazzi del gruppo di London Flickr Meetups: 2 pause pub e, udite udite, non ho bevuto un solo goccio di sidro o birra.
Sono impazzita? Mi sento bene? No, non sono impazzita e il primo che si azzarda a fare battutine sul mio grado di salute mentale prima di ieri riceverà a Natale una fornitura annuale di marmite.
Sto piuttosto bene anche se al momento sono stravaccata sul divano con un bell'impacco di ghiaccio su un ginocchio. Sono leggermente stanca, ma per un buon motivo: stamattina ho corso la Run10K per beneficenza.
Il numero 833 si presenta alla linea di partenza con l'agilità e l'eleganza di un bradipo e taglia la linea del traguardo dopo una corsa di 70 minuti e dopo aver inghiottito 3 moscerini (tutte proteine, ma che schifo!).
Avevo già fatto qualcosa di
a luglio, un altra corsa di beneficenza sempre organizzata dalla Cancer Research UK.
Questa volta è stata un pochino più dura, non solo per la doppia lunghezza, ma anche perché, merito un clima completamente instabile, oggi faceva più caldo che a fine luglio!
Ho corso buona parte del percorso al sole e sono pure abbronzata. No, non è vero, è una pietosa bugia. Sono geneticamente non predisposta per l'abbronzatura. Al momento ho il naso e le guanciotte cicciotte leggermente rosse (e il mio livello alcolico è ancora a zero), ma confido che sia tutto sparito per domani mattina.
Mi piacerebbe che un evento di questo genere venisse organizzato anche in Italia: lungo il percorso che mi ha portato al traguardo, ho incontrato tante storie, scritte sulle pettorine delle persone che correvano con me. Il più delle volte storie tristi, qualche lieto fine. Tanto amore e tanta speranza: per il solo fatto di essere stata una piccola parte di un giorno simile, mi sento e credo una persona migliore. Un piccolo passo per l'umanità, ma un balzo da gigante per una persona come me.

No comments:

Post a Comment