Sunday, 28 December 2008

a metà strada

Natale è passato e io sono sopravvissuta; Capodanno si avvicina e io sono sicura di poter oltrepassare anche questa data senza eccessivi danni.
Certo che però...
E' già passata una settimana e mi rimane solo più un'altra settimana da passare qui a casa-giù prima di tornare a casa-sù.
Nonostante il nervoso per le file, il tram che è in ritardo, le commesse che ti guardano come se ti stessero facendo un enorme favore a fati entrare nei loro negozi (anche se, vista l'aria di crisi che spira da queste parti, dovrebbero cospargere il percorso di ogni possibile acquirente di petali di rosa, ma vabbè, lasciamo stare), nonostante i furbetti e i tamarri, queste vacanze stanno procedendo tranquille.
Ho ricevuto dei regali stupendi: la neve a Natale e Santo Stefano, il calore della famiglia che si è ritrovata a ranghi compatti per Natale a casa dei miei, i sorrisi e la compagnia degli amici. Per questo mi viene un po' di angoscia a pensare che fra una settimana si riparte: nonostante il gelo polare che attanaglia stasera Torino, il mio cuore è al calduccio, al riparo dalle intemperie emotive.

No comments:

Post a Comment