Friday, 12 June 2009

nuocio gravemente alla mia salute...

Stamattina mi sono svegliata e mi sono stupita. Sono viva!
Il che non è cosa da poco, considerando il fatto che sono un pericolo ambulante, quindi non solo per me stessa ma pure per chi mi circonda.
Dunque, andando con ordine, questa settimana lavorativa mi ha visto in queste situazioni.


Lunedì. Torno a casa, tempo schifoso che sembra fine ottobre più che metà giugno e il riscaldamento è pure spento. Ciononostante decido di fare una lavatrice di bianchi. Fra le lenzuola si annidava, peggio dell'aspide di Cleopatra, un calzino verde. Risultato? Ora le mie lenzuola sono molto eco-friendly.


Martedì. Vado a una cena di compleanno. Perdo il bancomat sulla via del ritorno. Credo che potrei fermarmi qua e non aggiungere altro, ma non è finita qui.


Mercoledì. Voglio rifare la Nutella e finisco con scassare del tutto il mixer. Niente Nutella, delle nocciole semitritate che attendono un utilizzo e l'amara lezione che la prossima volta mi devo comprare un elettrodomestico come si deve e non una ciofeca da pochi pound.


Giovedì. Al cinema con degli amici, ci prendiamo una pinta di birra prima che inizi il film. Andiamo a sederci, posiamo le pinte nei portabicchieri, faccio per togliermi la giacca e il cellulare esegue un triplo carpiato con avvitamento in avanti dalla tasca della mia giacca di jeans fino alla pinta di Fosters di Robert. Ovviamente è morto e per giunta sa di birra.


Venerdì. Per ora non ho ancora combinato nulla di grave, tranne bruciare il pane della colazione e far quasi finire un cucchiaino nel tritarifiuti della cucina.


Forse ho bisogno di ferie.
Forse di una macumba.
Ma anche levare la puzza di birra dallo zaino non mi farebbe dispiacere. La gente stamattina sul treno mi guardava come fossi un'alcolizzata (evitiamo le facili battute...)

No comments:

Post a Comment