Sunday, 6 September 2009

Quack! Due anni dopo

Due anni fa, in una domenica di sole al culmine di un'estate di piogge e alluvioni. ero a Hampton Court (uno dei posti più belli di Londra per me) per vedere la Great British Duck Race. Non ho mai capito bene a cosa si riferisse l'aggettivo "great", alla Bretagna quella grande non quella piccola, o alla gara?

Mi sono seduta sulla riva e ho visto 165000 paperelle di gomma nuotare per 1 chilometro lungo il Tamigi


Yellow yellow yellow

Mi ricordo che quando avevo letto sul giornale di questa gara, mi ero chiesta che effetto potesse fare vedere una tale quantità di paperelle tutte insieme. Un effetto molto giallo. Erano davvero tante, una massa gialla e lenta, una specie di blob che scorreva lento sotto i miei piedi.

Oggi ci sono tornata: l'estate non ha portato con se alluvioni ma di pioggia tanta, come al solito.
Sole? C'era, ben mimetizzato fra le nuvole, faceva capolino solo ogni tanto,
In compagnia di Reda e Luca (quest'ultimo in pieno effetto "ho appena passato 3 settimane di ferie in Thailandia e ora mi portate a vedere delle papere da bagno!?!?!"), sono tornata a Hampton Court. 

E l'effetto? Mah.
Per motivi non chiari, hanno costruito una corsia per le papere, così hanno gareggiato lontano dalla riva e non le ho potute vedere passare sotto i piedi.

blu blu blue

E poi, beh, erano tutte blu, e ce n'erano 20 mila in più! Probabilmente stanotte mi sognerò papere blu a tutto spiano e, anche se preferivo quelle gialle, anche le papere blu hanno un loro fascino perverso (e bluastro). Chissà se  tutte hanno nuotato il chilometro necessario per battere il loro record. 

reserved lanes

No comments:

Post a Comment