Sunday, 6 December 2009

Ancora in tempo...

Ultimamente ho la forza di una patata bollita e la reattività di un pezzo di marmo, dono generoso degli antibiotici, che non smetterò di prendere mai abbastanza presto.
In più sono molto nervosa: non sono mai stata disoccupata così a lungo e volontariamente e non so esattamente bene come reagire. La ricerca di ciò che voglio si scontra con la solita mentalità italiana e parte di me è già lì che mi dice che non sarebbe poi un male rifare le valigie, prima del previsto certo ma tanto lo sapevi che non sarebbe stato per sempre e poi stavolta è un paese mediterraneo, quindi qualche mese di anticipo non sono poi così male...
still in time
L'ho letto di sfuggita almeno una volta al giorno negli ultimi giorni e oggi, uscita per fare due passi, ho colto l'occasione per una foto ricordo.
E' una scritta che a volte mi infastidisce, la prima volta l'ho schedata subito come saccente, una specie di "armiamoci e partite", avrei preferito un siamo che ci abbracciava un po' tutti.
Però spesso è rincuorante, passo, leggo e mi dico di non mollare e di provare a lasciare la valigia lì dov'è almeno per un altro po'...



No comments:

Post a Comment