Sunday, 20 December 2009

I biscotti Diecicento

Diecicento biscotti
La guardo e penso: "umisignur che foto!"
Però al momento non rimane nessun'altra testimonianza di questi biscotti.
Li ho preparati per la festa di natale di Diecicento, ma fra il lavoro, la recita di Natale all'asilo della nipote, il freddo polare e la neve proprio non avevo tempo di mettermi lì a cercare di arrangiarli graziosamente su un tavolo da portata, stendere una tovaglia dai caldi colori natalizi, montare il treppiede e impostare bene la macchina fotografica.
Avrei potuto fare una foto decente, ma ero troppo impegnata nel vano tentativo di non far capire che avevo di nuovo perso le chiavi di casa (forse non avrei dovuto aggirarmi fra la cucina e la camera da letta dicendo ad alta voce: "Ma dove c@##0 ho messo quelle c@##0 di chiavi). Quello che ho fatto quindi è stato: svuotare una scatola di merendine, metterci un tovagliolo di carta, trasferirci dentro i biscotti, scattare una foto e tornare alla ricerca delle chiavi.

Che poi ho trovato, così sono potuta uscire di casa sicura di poterci pure rientrare.
I biscotti alla fine sono piaciuti: li ho stampigliati con la scritta del gruppo. Poi visto che volevo li mangiasse pure Vivi, li ho fatti gluten-free.
E' il secondo dolce per celiaci in cui mi cimento dopo la Valdatorte e ormai inizio a prenderci gusto, anche se non è esattamente facile. La farina per celiaci non è ovviamente farina come la si intende nel senso comune del termine, ma un mix di fecola di patate, amido di mais, addensanti e può contenere uova, soia e latte. Così è scritto sulla confezione della farina che avevo usato a settembre, me ne era avanzato un pugno lillipuziano che ho aggiunto agli altri ingredienti per fare i biscotti Diecicento.

Ingredienti:
150 gr fecola di patate circa
120 gr amido di mais più o meno
1 pugno di farina per celiaci
120 gr burro
130 gr zucchero
1 uovo
3 cucchiai di cannella
1 pizzico di sale (che forse si potrebbe pure non aggiungere, ma tutte le ricette di dolci di mia nonna hanno la scritta "sale q.b." quindi io mi fido)

Mescolare insieme la fecola di patate, l'amido di mais e l'eventuale rimasuglio di farina per celiaci.
Fare una crema con il burro e lo zucchero, poi aggiungere la cannella, il sale e l'uovo.
Aggiungere la fecola e l'amido un po' alla volta, impastando con calma, altrimenti la fecola si solleva in una nuvola di nebbia che copre tutta la cucina.
Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in forno per 30 minuti.
Accendere il forno a 180°C.
Stendere la pasta a meno di un cm, tagliare i biscotti e infornarli per dieci minuti circa, fino a quando i bordi dei biscotti non appaiono dorati.
Lasciarli raffreddare, perché sono friabili e si sbriciolano facilmente quando sono caldi.

No comments:

Post a Comment