Monday, 15 February 2010

Sole a febbraio

Non me ne capacito più. Del tempo intendo. Prima vengono già fiocchi di neve grandi come palline da golf. Poi viene fuori il sole. Poi piove, poi ci ripensa, poi no, ci ripensa ancora e nevica. 
Adesso si sta formando un po' di nuvolaglia ma quando alle tre sono uscita dal lavoro il sole risplendeva e la faceva da padrone sul cielo blu.
Il cielo sereno a febbraio è affascinante. Non solo in centro dove il sole risplende tronfio e maestoso sui monumenti, su marmo e granito.
Anche la periferia sembra più viva, più ottimista. Anche la grande fabbrica davanti a cui sfreccia il mio bus sembra più fiduciosa per il futuro, e a me non resta che augurarmi che sia un sentimento condiviso anche dagli alti papaveri che poi decideranno.

Il sole a febbraio è carico del calore delle promesse della primavera: tutto può ricominciare, migliorare e realizzarsi quando il sole combatte il freddo, quel freddo che ricorda a tutti la dura realtà e che ancora non vuole arrendersi.

No comments:

Post a Comment