Monday, 25 October 2010

lezione del giorno: mattarello, biscotti e Japeth

Di recente ho prestato il DVD di Hoodwinked a Beth e Vasi.
Prima me l'ho sono rivisto, ovviamente: è un film spettacolare, nulla in 3D, ma fa ridere.
Il mio personaggio preferito probabilmente è Japeth.
Japeth è molto saggio, oltre che pronto a ogni evenienza: 


"I got horns that open bottles,
And I got horns that hold my keys,
I got horns that when you turn 'em right, they help me
watch TV.
I got horns that open pickle jars,
And horns that come with hair,
I got horns that hang my other horns -
I always come prepared.

Be prepared, be prepared,
This lesson must be shared,
This lesson must be shared,
Be prepared!
Be prepared, be prepared,
And unless you got a spare,
You got one life, so handle it with care!"


Scommetto che Japeth fosse stato al mio posto domenica, non si sarebbe trovato... impreparato, ecco!

Ieri mattina mi sono svegliata che era quasi pomeriggio. Dopo la festa di Marina, dopo la sangria bianca, dopo la cheesecake che alla fine non era male, dopo essere tornata a casa che erano quasi le 5 di mattina, dopo aver ingurgitato almeno un litro d'acqua per diluire l'alcool, dopo tutto questo mi sono svegliata verso mezzogiorno (abbondantemente passato), fatto doccia e colazione e poi ho pensato che il modo migliore per far passare un po' di tempo non poteva che essere fare biscotti.

E certo! Tornarmene a letto? Non fare nulla? Guardare le nuvole? Macché! A Torino ho recuperato il mio quaderno di fogli sparsi di ricette a cui ho aggiunto altri foglietti di ricette copiate dai libri.
Fra le tante, c'era una ricetta per dei biscotti alle nocciole con ripieno di marmellata, copiata pari pari dal "Libro d'oro dei biscotti" che mamma mi ha regalato l'anno scorso.
Stavo pensando di farla a breve e infatti avevo già in credenza marmellata e mandorle (sì, sì, la ricetta diceva nocciole, ma c'era l'offerta sulle mandorle tritate e in più il mixer non funziona come dovrebbe) e così ho deciso di mettermi subito all'opera.
Tutto liscio come l'olio fino a quando, una volta acceso il forno, mi accorgo di un piccolo particolare: non ho il mattarello per stendere la frolla alle mandorle.

E che problema sarà mai? Uso il barattolo di marmellata, o quello della cannella, o un bicchiere dell'Ikea e il problema è risolto.
Quello a cui non ho pensato nel mentre che formulavo questo brillante piano B è che, se fosse davvero così facile, le ricette reciterebbero più o meno frasi come questa: "usate un matterello, ma anche un bicchiere dell'Ikea, o un barattolo di vetro, piuttosto che una lattina di birra per stendere la frolla a 5 mm".
Ne avete mai letta una, di ricetta simile? Io no, e ora so anche perché!
Dopo aver steso frolla per ritagliare 20 biscottini (quindi in tutto 40 formine) ero prossima ad un esaurimento nervoso.

cookies on the map

Quello che ho fatto è stato abbandonare il piano B e passare velocemente al piano ics-ipsilon-zeta: ho messo via metà della frolla avanzata, così questa settimana rifaccio dei biscottini al volo e con il rimanente ho fatto 6 crostatine alla marmellata.

crostatine alla marmellata di lamponi

Ingredienti (per 20 biscotti, 6 crostatine e un avanzo di frolla per il futuro):

450 gr farina 00
200 gr zucchero di canna (il libro prevedeva zucchero semolato, ma io avevo quello di canna da finire)
130 gr mandorle tritate
250 gr burro ammorbidito
2 uova
1 pizzico di sale
1 barattolo di marmellata di lamponi

Mescolare il burro con lo zucchero di canna. Aggiungere le uova e mescolare bene.
Unire le mandorle tritate, il sale e la farina setacciata. Formare una palla con la pasta e mettere a riposare in frigo.

Preriscaldare il forno a 180°. Stendere la frolla a 5mm e ritagliare dei biscotti (in numero pari)

Trasferire i biscotti sulla placca da forno e cuocerli per 10 minuti.
Stendere altra pasta per 6 crostatine, bucherellare il fondo con una forchetta, versare della marmellata in ogni crostatina e decorare. Infornare per 25-30 minuti.
Usare la marmellata avanzata per farcire i biscotti una volta raffreddati completamente.

Comprare un mattarello il giorno successivo.

No comments:

Post a Comment