Thursday, 13 January 2011

Dentro la notizia

Questa mattina ci ho messo un po' piu' del solito ad arrivare in ufficio.
Nessun ritardo della metro, anche se forse avrei dovuto leggere il fatto di essermi riuscita a sedere come un segno "divino".

Scesa come al solito a Oxford Circus, superata come al solito pure dalle nonnine su per le scale mobili, arrivo in cima e sorpresa! la mia solita uscita e' chiusa. 
Mi incammino per l'uscita accanto ma alla fine ripiego su quella più lontana, data la massa umana ma inumana al tempo stesso che si accalcava su per le scale.

Riconquistata la superficie e la luce del giorno, noto che c'è della polizia e che hanno transennato la zona intorno all'entrata della metro. Non notarlo sarebbe stato difficile, dato che la zona transennata era l'intero isolato.

Fuga di gas? No, la risposta me l'ha gentilmente fornita la BBC: una persona ha forzato l'ingresso di un negozio, ha fatto scattare l'allarme e ha minacciato di farsi saltare in aria, per poi arrendersi 5 ore dopo. Ovviamente da allarme ladruncolo ad allarme attentatore il passo è breve, ma fra tutti i negozi "ricchi" che ci sono in zona, proprio il più tamarro doveva scegliere?!? Attentato al buongusto, a quanto pare. Ma non credo che sia stato arrestato per questo motivo specifico: peccato!

No comments:

Post a Comment