Thursday, 17 March 2011

Aida, come sei bella!

E così oggi facciamo 150 anni.
Si vedono le rughe? No, perché ci tengo a fare una bella figura, sapete com'è...

In mezzo a tutti i guai e le tragedie che stanno capitando, ho comunque trovato cinque minuti per leggere l'articolo che parlava dell'anniversario sulla BBC.
Ho anche trovato il tempo per tirare fuori la bandiera italiana che mi avevano regalato i miei colleghi per i mondiali e "festeggiare" nel mio piccolo.

Perché?

Perché come diceva G.G., 
se fossi nata in altri luoghi poteva andarmi peggio.

Perché a Sara le maestre dell'asilo ieri hanno dipinto il tricolore su una guancia e lei era tutta preoccupata che scolorisse. Adri le ha detto che non era una scusa per non lavarsi la faccia e che comunque hanno i colori apposta e le avrebbe rifatto la bandiera
Perché qualcuno ha messo il tricolore sul balcone della sede della Lega.

Perché la BBC, il Guardian, il Financial Times non hanno nessun Gramellini che scriva per loro un Buongiorno come quello di oggi, e probabilmente, sotto sotto, rosicano.

Perché ho ben presente i problemi che ci sono, ma questo non vuol dire che debba far finta non ci sia nient'altro.

Perché nonostante tutta l'irritazione che provo quando torno a casa, non è nulla in confronto allo sconforto e al dolore che provo a vivere in Inghilterra.

Perché a tutti quelli che mi dicono che si sta meglio "fuori", all'estero, io accenno un sorriso ma sotto sotto li maledico e mi auguro che un mattino si sveglino "fuori, tanto si sta meglio, no?


No comments:

Post a Comment