Saturday, 5 November 2011

15 ani fa

15 anni fa il Piemonte finiva sott'acqua.
La mia vita veniva travolta da una piena di tensioni e litigi, il periodo più nero della mia adolescenza e, per molti sensi, della mia vita: l'acqua che sommergeva tutto e tutto portava via sembrava avere la stessa violenza distruttrice che si era abbattuta sulla mia vita e i miei legami e aveva interrotto tutto, causando un blackout affettivo.
Ma sono piemontese, quindi esageruma nen. Ricaccia indietro le lacrime, abbassa la testa e mettiti a ricostruire, Virginia. Mi ci sono voluti anni per rimettere insieme la mia vita, riallacciare affetti spezzati e ricominciare a sorridere. L'ho fatto il più delle volte da sola, perché sono cocciuta e orgogliosa e non riesco a chiedere aiuto. L'ho fatto molte volte grazie all'aiuto degli altri, dato spontaneamente e a volte di nascosto, tanto che me ne sono accorta solo più tardi.
E ora che quella vita è ricominciata, fra alti, bassi e traslochi va avanti, conscia che potrebbe sempre riaccadere, se non ti prendi cura di te stessa e ciò che hai di più caro.

15 anni dopo e piove sul Piemonte. E sulla Liguria. Leggo i giornali a colazione, con calma e sento lacrime di rabbia salire, pronte anche loro a straripare: sembra che tutte le tragedie di questo paese colabrodo siano imprevedibili, da decenni se non da sempre...

No comments:

Post a Comment