Wednesday, 9 November 2011

pimp my fiets

Lo scorso weekend dicono sia statol'ultimo week-end autunnale e ora non mi resta che arrendermi all'arrivo dell'inverno. Un po' di scaramanzia ci vuole, preferirei molte giornate di sole nei prossimi mesi, a  prendere il posto di giornate nebbiose, malinconiche e tremendamente fredde, come quelle che le previsioni del tempo sembrano anticipare.

L'ho passato di nuovo in giro per Haarlem, fra mercati, vie del centro storico, pedalate al centro commerciale, in palestra...
Il fatto di avere a disposizione delle piste ciclabili degne di tale nome mi rende leggermente euforica e fa sì che approfitti di ogni occasione possibile per togliere i lucchetti a Voodoo Lady, tirarla fuori dalla cantina e portarla a zonzo.

La sua metamorfosi continua: è iniziata piano, in sordina quasi.
Le ho comprato un campanello nuovo, perché quello che aveva era di plasticaccia schifosa e si era "sbergnaccato" tutto durante il trasloco.
Già prima non è che fosse un gran campanello, era piuttosto asmatico, povero piccolo, ma il trasloco è stato il colpo di grazia.
Dovevo far sì che Lady Voodoo ritrovasse la sua voce anche perché andare in giro gridando "dlin-dlin-dlin-dlin-dlin" su una pista ciclabile non è esattamente segno di sanità mentale.

Dopo il campanello è stato il turno delle borse laterali da mettere sul portapacchi. E poi delle cinghie, per bloccare la sacca della palestra sul portapacchi.
Lady Voodoo poteva essere considerata uno scassone a Londra, anche se ai miei occhi lei è sempre stata bellissima.
Qui, al confronto con gli scassoni olandesi, corre il rischio di diventare vittima di qualche lestofante e io corro il rischio con lei di ritrovarmi con il cuore spezzato e senza ruote, quindi ho comprato un secondo catenaccio che pesa quasi quanto lei.
Poi ho comprato dei fari nuovi e delle lucine intermettenti che fanno tanto Natale e che uso per decorarmi il giubbotto (e per farmi sembrare un albero di Natale, per l'appunto) per le uscite serali...

Adesso sto valutando l'opportunità di un cestino frontale e pensavo anche di mettere finalmente uno stencil con il suo nome sul carter.
E magari un terzo catenaccio, tanto per dormire sonni tranquilli...

No comments:

Post a Comment