Saturday, 4 August 2012

sprint olimpico

Mia mamma ha una sveglia che fa sentire la sua presenza. E' difficile non svegliarsi quando hai qualcosa di simile alle campane di San Marco attaccate all'orecchio.
Poco ma sicuro, mia mamma si sveglia e, con lei, credo buona parte di Borgata Lesna.

Forse dovrei prendere mia mamma e la sua sveglia ad esempio. Ieri sera ho messo due sveglie sul cellulare. Stamattina sono suonate tutte e due e io le ho spente nel sonno. Credo. Anzi, no, ne sono sicura visto che  alle 7:31 ho aperto gli occhi e...
"C@@@@@@@@@$5$5$50!!!!!!!!!!!! Ho il treno alle 8!"
Non so bene come ma in 13 minuti netti mi sono fatta la doccia, lavata i denti, pettinata, vestita e via!
Alle 7:44 mi sono chiusa la porta alle spalle, borbottando e maledicendo la mia brutta abitudine di spegnere la sveglia, abbracciarla e girarmi dall'altro lato.

Salita sulla metro, pensavo che avrei potuto fare colazione in stazione, visto che tanto ormai il treno l'avrei perso. Però poi qualcosa è cambiato. Sarà lo spirito olimpico in diretta da Londra?!? No! Si tratta dei cronici ritardi di Trenitalia che, per una volta sono risultati utili! Alle 7.58 uscita dalla metro, mi sono precipitata come un Usain Bolt in gonna e trolley lungo le scale della stazione e alle 8:02 ho conquistato l'oro nella specialità botta di fortuna con la C maiuscola!

Purtroppo lo sforzo per salire sul treno l'ho pagato caro: una distrazione nelle trecce del cappello che sto facendo e stasera ho dovuto disfare una 30 buona di righe!

No comments:

Post a Comment