Sunday, 25 November 2012

Enrico, mi manchi

Io di Berlinguer ho ricordi televisivi e scolastici.
Di Berlinguer mi è rimasta un'idea in bianco e nero, frutto di foto dei libri e dei giornali, spezzoni di comizi e interviste.
Mi sono rimasti i sospiri dei miei genitori, ogni volta che si parla di politica. Rimpianti per quello che sarebbe potuto essere e che invece è stato altrimenti.

Ieri sera ero a casa dai miei. Mio padre parlava di andare a votare alle primarie.
L'ha detto storcendo la bocca. Poteva essere un effetto delle medicine post chemio, ha sempre la bocca un po' schifata papà da quando è in chemio.
Oppure è una reazione all'idea di andare a votare e scegliere fra il meno peggio e il meno meno peggio.
Oppure tutte e due.

Su RaiTre, Blob proponeva spezzoni di Berlinguer e delle primarie.
Mia mamma ha commentato: "Si sta rivoltando nella tomba".

Mio padre stasera è sdraiato sul divano. Non è andato a votare perché non stava benissimo oggi. Sta guardando la TV: a LA7 hanno appena presentato la "musa della sinistra italiana", Alba Parietti.
Per evitare problemi legali, non descriverò le reazioni, specie quella di mia madre.

Di lui ho ricordi televisivi e scolastici, ma stasera mi manca tanto, l'Enrico.

No comments:

Post a Comment