Monday, 25 February 2013

un tranquillo lunedì da elettori.

Di oggi potrei dire molte cose.
Potrei raccontare di come la mia giornata sia iniziata malissimo, con una craniata contro il baule della Fiesta di mamma, che mi ha fatto vedere le stelle e mi ha donato un mal di testa e un diffuso senso di malessere per tutto il giorno.

O potrei parlare di come sia sempre incoraggiante tornare a Milano, accolta dalla supponenza meneghina. Forse avrei dovuto vedere tutto ciò come pericolosi segnali di allarme, ma la testa mi faceva troppo male, così ho semplicemente continuato con la mia vita.
Primo timbro sulla scheda elettorale nuova di zecca:

stamp

E poi lavoro, pranzo, lavoro, spesa, pulizia di casa...
Il mal di testa non se n'è andato, anzi è aumentato.
Il generale senso di malessere si è espanso fino alla punta dei capelli. Potrei parlare di tante cose, della sensazione di incredulità ma anche di deja-vu che mi ha colta, pensando ad altre elezioni, a una cena al ristorante cinese con Paoletta e Davide poco dopo il voto, quando io ormai mi rendevo conto che non avevo altra soluzione se non emigrare di nuovo, perché, pensavo, se gli italiani meritano chi li governa, io no, non ho fatto nulla di male!
E non ho cambiato idea oggi: non ho fatto nulla di male per meritarmi tutto ciò.

Potrei parlarne, ma non ne ho onestamente voglia. Così, la tv è rimasta spenta, ho gettato un occhio alle notizie su internet solo ogni tanto e ho passato la serata a bloccare il mio scialle, finito giusto giusto ieri.

haruni

E' stato un lavoro molto lungo e anche abbastanza difficile. L'ho dovuto disfare e ricominciare in vari punti più di una volta. Ogni tanto sono rimasta sveglia fino a notte fonda, salvo poi dover tornare indietro di diverse righe la mattina successiva.
Un lavoro lungo e difficile, ma ne è valsa la pena ora che lo osservo mentre si asciuga. Certo avrei potuto evitarmi tutte queste brighe comprandomi qualcosa di già fatto al mercato: costa meno e anche se si rompe che ti frega?, tanto l'hai pagato poco.
Ma le soluzioni facili mi hanno sempre convinto poco, mascherano troppo facilmente il prezzo che hai da pagare, e non mi riferisco solo alla maglia. 

No comments:

Post a Comment