Friday, 12 April 2013

la brucaliffa


Quando sono tornata dagli Stati Uniti, sul volo da Francoforte, c'era una signora che ne fumava una.
Era seduta lì, seduta tranquilla con il suo laptop. E la sua sigaretta elettronica.
Per un po' batteva sui tasti e poi tirava su dalla sua sigaretta, come una moderna brucaliffa.
Invece di starsene appollaiata su un fungo era abbarbicata sopra il sedile.
E come il brucaliffo, ogni tanto buttava fuori una nuvoletta di fumo. In faccia a me.

Sotto casa mia a breve apriranno un negozio di sigarette elettroniche. Così come i compraoro, anche le sigarette elettroniche sembrano non conoscere crisi. O per lo meno i negozi che le vendono.
Hanno chiuso diversi negozi negli ultimi mesi: un ottico, la merceria, un negozio di abiti per bambini e soprattutto l'enoteca.
Quindi io mi ritroverò a breve con un nugoli di brucaliffi ma senza l'enoteca: ho come l'impressione che il feng shui del mio isolato sia leggermente andato in fumo.

1 comment: