Friday, 1 November 2013

in ferie

Gira che ti rigira...
Cincischia tu che cincischio io...

I mesi sono passati, la valigia è quasi pronta e io devo ricordarmi di buttare la spazzatura prima di chiudere a quadrupla mandata casa e prendere la via per l'aeroporto.

Ho fatto partire l'ennesima lavatrice, stirato, surgelato la verdura avanzata ed ora sono (quasi) pronta: è ora di ferie.

Pensavo di non farcela e di crollare prima che arrivassero le mie vacanze, ma alla fine eccomi qua: molto stanca, il cervello in pastella e con il carica batteria della macchina fotografica dimenticato dai miei genitori due settimane fa.

Già, perché come tutta le volte, i miei tentativi di partire in maniera organizzata e "cool" sono andati a farsi benedire. Come tutte le volte, uscirò da casa come una lasciata indietro pure dall'armata Brancaleone!

Quindi la cosa logica, ora come ora, sarebbe di finire le pulizie per poi chiudere casa e invece no!
Mi sono vista una puntata della signora Fletcher e poi ho appeso il mio nuovo specchio:


Personalmente lo trovo spettacolare. Senza fare troppo la melensa, ché sono di famiglia diabetica e potrebbe risultarmi fatale, quando Daniele e Valentina hanno detto che potevo tenerlo e riportarlo a casa dall'ufficio era davvero felice: è una frase bella, attiva e positiva in cui rispecchiarsi, in tutti i  sensi.

No comments:

Post a Comment